Roma (askanews) - "Io sono convintissimo che se riusciamo a somministrare nel più breve tempo possibile a tutti i cittadini affetti da epatite c il farmaco, comprandone quanto è necessario per debellare sul territorio questa patologia, risparmiamo e facciamo una grande azione di sanità pubblica che consente di ridurre le sofferenze e di sradicare una malattia fortemente invalidante e che costa moltissimo quando dobbiamo intervenire sulla cronicità". Lo afferma il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi in una video intervista ad Askanews."Io sollecito il governo a intervenire, a cambiare la politica: non si deve lesinare questo farmaco, trattiamo con le multinazionali per l'acquisto di questo farmaco, facciamoci fare un prezzo più basso e curiamo tutti il prima possibile" ribadisce Rossi. "Persino Tony Blair - aggiunge - che io non ho condiviso perchè su certi aspetti moderato, sul tema della sanità pubblica e del rilancio del sistema sanitario nazionale inglese non ha mai fatto tentennamenti. Anche il presidente del Consiglio dovrebbe esporsi su questo tema decisivo per la vita dei cittadini".