Roma, (askanews) - Seconda di campionato amarissima per la Juventus ancora sconfitta e a zero punti in classifica. Ma è una serata di gloria per la Roma che batte i campioni d'Italia per 2 a 1. Ovvia la gioia di Rudi Garcia che guarda a una stagione iniziata sotto i migliori auspici: "Non è solo la vittoria che è bella; è soprattutto il modo con cui l'abbiamo ottenuta: il gioco, il pressing. Il merito è tutto dei giocatori. Abbiamo giocato su ritmi alti e questa è la strada giusta che dobbiamo seguire".Sul futuro, il ct dei giallo-rossi è ottimista. Ma prudente: "E' solo la seconda giornata della stagione, la stagione sarà lunga. La cosa che mi piace è più per i giocatori che adesso sanno che fare. Per questo la vittoria è importante".Mentre Massimiliano Allegri cerca di inghiottire una sconfitta storica per i bianconeri (mai prima persi i primi due match); la stagione è lunga e la Juve rinnovata deve rodarsi: "Abbiamo fatto una brutta prestazione, soprattutto sul piano offensivo. Su quello difensivo è andata meglio. Bisogna fare molto di più ma quando rientreranno tutti i nazionali dopo la sosta e dopo la chiusura del mercato, la Juve comincerà la propria stagione. Abbiamo da vincere la prima di campionato, abbiamo la Champions, ma la Juve non ha perso le qualità di sempre"."E' un momento negativo che nel calcio ci può stare, non ci dovrebbe stare, ma ci può stare. Questi momenti rimanere lucidi e freddi e soprattutto pensare a quello che ci aspetta davanti perchè piangersi addosso per queste due sconfitte non ha senso".