Roma, (TMNews) - Era venuta in Italia con la promessa di un lavoro dignitoso, ma è stata ridotta in schiavitù e costretta a prostituirsi sulle strade della Capitale segregata in questo tugurio dai suoi aguzzini. Una ragazza rumena di 25 anni è stata liberata dai Carabinieri della Stazione Roma Tor Vergata che hanno arrestato l'ex fidanzato della vittima, un uomo di 33 anni e una donna di 24 anni, entrambi romeni, ritenuti i suoi carcerieri e sfruttatori.La ragazza per due mesi ha subito brutali pestaggi e inenarrabili violenze sessuali, a suon di minacce di morte, veniva costretta a prostituirsi, di giorno. Poi spesso senza acqua e cibo veniva rinchiusa al buio in un seminterrato in zona Vermicino. La giovane fortunatamente è riuscita a chiedere aiuto a ragazzo italiano che l ha immediatamente accompagnata ai Carabinieri. I sue aguzzini sono stati arrestati.