Roma, (askanews) - Piazza Farnese e le strade limitrofe riprendono vita e tornano alla loro bellezza. A Roma, proprio di fronte all'Ambasciata di Francia, dove ci sono ancora i fiori per le vittime degli attentati di Parigi, è partita la nuova iniziativa di Retake Roma, movimento spontaneo di cittadini che promuove il decoro urbano, per ripulire quest'area del centro storico. I volontari, armati di guanti, scope, pennelli e raschietti, hanno ripulito la piazza e le vie intorno, togliendo adesivi da segnali e centraline elettriche, cancellando scritte, verniciando muri e pali, eliminando i rifiuti.A partecipare all'iniziativa, che si inserisce nella settimana europea per la riduzione dei rifiuti, che quest'anno ha come tema la dematerializzazione, ovvero l'ottimizzare l'uso dei materiali e dei servizi, ha partecipato l'Ambasciata di Francia, con l'ambasciatrice Catherine Colonna in prima linea insieme ad altri dipendenti, anche per ringraziare i romani per la solidarietà dimostrata dopo gli attacchi a Parigi.L'ambasciatrice ha voluto invitare i cittadini a fare qualcosa per la città in cui vivono, anche in vista della Cop 21, la Conferenza di Parigi sul clima che inizierà il 30 novembre."Per dire che ogni persona può fare qualcosa per il Pianeta, il cambiamento climatico è una minaccia per tutti, quindi siamo tutti responsabili in una piccola parte di quello che facciamo".Un segnale di normalità dopo gli attentati e il clima di allarmismo che si vive ormai quotidianamente."La vita è più forte di tutto, penso che sia il momento giusto per far passare anche il messaggio che siamo in piedi, siamo tutti al lavoro per una vita più bella".