Roma, (askanews) - "Mi piacerebbe vivere in un contesto nel quale, a partire dai nostri amici-fratelli islamici, si assumessero delle posizioni nette di condanna, di distanza, di assoluta incompatibilità con questi atti e noi dobbiamo favorire tutti coloro che nel mondo islamico, e per fortuna sono tanti, hanno queste posizioni e che molto spesso costituiscono la cosiddetta maggioranza silenziosa": lo ha dichiarato il prefetto di Roma Franco Gabrielli, a margine della conferenza stampa di presentazione del logo del Giubileo a Palazzo Valentini."Se è una bestialità dire che tutti gli islamici sono terroristi - ha proseguito - è un'impropria mistificazione non ammettere che tutti i terroristi sono comunque provenienti da un determinato contesto. E allora chi meglio, da chi quel contesto, vive e frequenta, può essere d'aiuto sia nelle posizioni pubbliche, sia nell'aiuto alle istituzioni delle attività di contrasto?".