Roma, (TMNews) - Trapani, smerigliatrici, idropulitrici. E ancora sedili di automobili, pneumatici, iPhone, navigatori e 50 grammi di marijuana. Questo è solo un breve inventario di quello che i carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno trovato in un capannone a Guidonia Montecelio, a nord-est di Roma. Il magazzino apparteneva a un 43enne albanese, ribattezzato il boss della ricettazione. Le forze dell'ordine sono risalite al deposito in seguito a un normale controllo, durante il quale l'albanese è stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana. La reticenza dell uomo rispetto al suo domicilio ha insospettito i Carabinieri che a seguito di accertamenti sono riusciti a rintracciare l'abitazione, nella zona di Tor Vergata, e il capannone dove custodiva gelosamente tutta la refurtiva. Per l'uomo sono scattate le manette con l accusa di ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il materiale ritrovato invece è custodito, in parte nella caserma della Compagnia Roma Casilina, in parte presso alcuni depositi giudiziari.