Roma (TMNews) - Avevano assicurato, anni fa, che il mausoleo di Augusto, la monumentale tomba del primo imperatore romano, sarebbe stata restaurata e riaperta in tempo per il bimillenario della sua morte, che com'è noto cade quest'anno. Ma invece, proprio nel giorno in cui a Roma iniziano le celebrazioni promosse dal Comune, una perdita d'acqua probabilmente causata dalla rottura di una tubatura ha allagato il fossato esterno del Mausoleo.E così il monumento, attiguo all'Ara pacis, e da decenni in stato di colpevole, ingiustificabile, abbandono ed incuria, diventato nel frattempo discarica di rifiuti e dormitorio per vagabondi di ogni tipo, offre al momento a chi lo guarda solo una ripulitura delle aiuole e delle scalinate, che durerà prevedibilmente ben poco, e resta off limits per romani e turisti.