Venezia, (askanews) - E se Rocco Siffredi non avesse fatto il pornodivo?

"Cazzi, sarebbero stati cazzi. Sarei certamente stato preso alla Sip come voleva mia madre a riparare telefoni, facendo finta di romperli per poterli riparare, per trovare donne sole senza marito, che ne so...".

E sui progetti futuri dice: "Adesso continuo sempre a produrre film, poi in parallelo sto cercando di mettere insieme l'accademia, quello che era un prodotto televisivo lo voglio far diventare live".