Roma, (askanews) - "Questo è un segnale di un ritorno di azioni violente da parte delle organizzazioni mafiose, non essendovi alcun dubbio sulla matrice mafiosa dell'attentato".

Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Franco Roberti, a Roma a margine di un convegno sulla 'ndrangheta alla Camera, parlando dell'agguato a Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi.

"E' un segnale che deve essere raccolto e approfondito sul piano dell'investigazione e sul piano dell'analisi perché potrebbe anche costituire un esempio per altri. Bosogna prevenire e soprattutto capire e investigare e individuare i responsabili".

"Antoci è un egregio funzionario che ha fatto fino in fondo il suo dovere di presidio di legalità in quel territorio. Bisogna far capire a questi mafiosi che lo Stato non tollererà un ritorno della violenza mafiosa in Sicilia".