Milano, (TMNews) - E' rissa al Parlamento venezuelano del dopo-Chavez: l'opposizione guidata da Henrique Capriles non riconosce la vittoria del delfino di Chavez, Nicolas Maduro, alle elezioni del 15 aprile e in Aula scoppia la bagarre.Al momento della rissa, scoppiata durante una seduta a porte chiuse, non erano presenti in aula operatori e giornalisti. Il video - amatoriale - che la documenta è stato trasmesso qualche ora dopo da alcune tv private, e immediatamente ha fatto il giro della Rete.Secondo la ricostruzione fatta, i deputati della maggioranza avevano deciso di negare il diritto di parola all'opposizione, fino a quando questi non avessero riconosciuto la vittoria di Maduro. Di tutta risposta l'opposizione si è organizzata per manifestare il proprio dissenso con uno striscione. E qui sono partite le mani: alla fine si conteranno una ventina di feriti, 7 dei quali, denuncia l'opposizione, tra le proprie file.