Rio de Janeiro (askanews) - Non ce l'ha fatta a regalarsi un altro oro nel giorno del suo addio alla pallanuoto. Tania Di Mario e le sue compagne del Setterosa sono state sconfitte dagli Stati Uniti nella finale dei Giochi di Rio 2016,ma l'argento ha comunque un significato molto importante. Quindi sarà addio senza rimpianti: "Col sorriso. Mi hanno regalato una finale olimpica le mie compagne di squadra, non potevo concludere in un modo migliore"

"siamo state tranquille. Brave e fortunate", ha detto.

L'addio di Di Mario lascerà un vuoto nella pallanuoto italiana femminile? "La pallanuoto ha fatto a meno di tantissimi campioni e non sarà il problema Tania Di Mario. La cosa più importante che mi piace dire è che sarà il setterosa a mancare a me e non il contrario. Loro sono davvero b rave e diventeranno anche delle maestre per quelle che verranno. La cosa più importante che vorrei aver lasciato è che non smettano mai di imparare. Io anche oggi nell'ultimo giorno della mia carriera ho imparato qualcosa", ha concluso il capitano del setterosa.