Rio de Janeiro (askanews) - Straordinaria performance delle tiratrici azzurre a Giochi di Rio. Il tiro a volo femminile porta l'Italia a quota quindici nel medagliere di Rio 2016. Grazie a un'incredibile e fantastica doppietta. Nello skeet, dove il tiratore deve spostarsi su più pedane di tiro, Diana Bacosi si aggiudica l'oro e Chiara Cainero l'argento in una finale tutta a tinte azzurre.

La Bacosi, 33enne dell'esercito di Città della Pieve, ha chiuso la finale con il punteggio di 15/16, mentre la Cainero, 38enne della Forestale di Udine alla sua quarta Olimpiade e che aveva già vinto l'oro nel 2008 a Pechino, si è fermata a 14/16.

La campionessa olimpica manifesta una gioia composta e quasi incredula: "Per era già un sogno e un privilegio essere lì, qualificata tra i migliori al mondo dopo avere lavorato tanto per riuscirci" ricorda Diana Bacosi." Non volevo mollare, me la volevo giocare fino in fondo".

Un argento che vale oro per Chara Cainero, olimpionica a Pechino, che alla fine della gara ha celebrato con un abbraccio a Diana e un pianto dirotto la gioia di un trionfo azzurro testimone di una grande amicizia: "Abbiamo preparato questa gara assieme, abbiamo vinto la qualificazione olimpica assieme, siamo due mamme che si scambiano opinioni e pareri sui bambini e ci facciamo spalla a vicenda. Ho già vinto una medaglia olimpica , vincerne un'altra con una compagna di squadra penso sia sportivamente il massimo".