Roma, (askanews) - "La riforma della Pa è divisa in due fasi: la prima con un decreto legge che è stato già convertito ed è già legge dello Stato e che ha avuto l'esito che dal primo settembre i permessi e i distacchi sindacali sono stati dimezzati. Così come c'è un tetto nelle retribuzioni che è già operativo: oggi nella Pa non si può guadagnare più di 140mila euro. Poi, la seconda parte, c'è il cuore della riforma che è un disegno di legge che stiamo discutendo in Commissione Affari Costituzionali in Senato sono stati presentati gli emendamenti e spero che a breve inizieremo a discutere e votare questi emendamenti". E' quanto ha spiegato il ministro per la Semplificazione e la Pubblica amministrazione, Marianna Madia, intervenuta alla presentazione del libro di Francesco Delzio, "Opzione Zero" (edizione Rubbettino).