Palermo (askanews) - Il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta ha annunciato un piano per la gestione dei rifiuti che, ha detto, "ridurrà i costi temporaneamente, per un mese, nell'attesa che Bellolampo apra". "Deve aprire senza più scuse. Se non lo fa, noi chiederemo il rispetto dell'ordinanza, e avvieremo sanzione e poteri sostituivi".

Relativamente alla discarica di Siculiana, Crocetta ha spiegato che deve dotarsi entro un mese, dell'impianto di biostabiliizazione, altrimenti la Regione interverrà. "Possiamo requisire non solo la discarica ma anche Bellolampo. Il nostro piano è per ridurre i costi delle tariffe dei rifiuti, e questo passa attraverso lo stato d emergenza temporanea, lo smettere di fare deroghe inaccettabili che distruggono l'ambiente.

I dati della differenziata in Sicilia parlano di un crollo tra il 2013 e il 2014, dal 23 al 12 per cento. Secondo la Regione dipende dall'organizzazione dei comuni nella gestione della raccolta dei rifiuti.