Roma, (askanews) - "Da romano verace e da innamorato della propria città, è chiaro che mi dispiace molto vedere Roma ridotta così e vedere Roma come il risultato di anni e anni di menefreghismo nei confronti di chi l'ha governata. Questo è proprio il risultato di polvere nascosta sotto il tappeto, poi si sono mangiati pure il tappeto e quindi è uscita pure la polvere. Credo che non ci sia la bacchetta magica per risolvere il problema. La cosa molto triste che anche adesso il problema dell'immondizia è fatto oggetto di una strumentalizzazione per una dialettica politica di basso lignaggio. Ma questi sono i politici di basso lignaggio che abbiamo oggi, purtroppo. Abbiamo una classe politica di basso livello che strumentalizza un problema che non dovrebbe nemmeno esistere". E' la riflessione dell'attore e regista romano Marco Falaguasta, sulla questione dei rifiuti a Roma.

"A noi non interessa fare satira politica - dice presentando il suo spettacolo al Teatro Golden di Roma 'Non si butta via niente' - ma poter riflettere su cosa può fare il singolo cittadino. È troppo facile attaccare l'amministrazione capitolina e preciso che questa secondo me non ha colpe".