Città del Messico (TMNews) - Rifiuti in cambio di alimenti biologici. L'insolito baratto avviene una volta al mese in una delle città più grandi e caotiche al mondo, Città del Messico. Ogni volta il mercato si sposta in un punto diverso della città, ma il principio resta lo stesso: chi consegna carta, bottiglie di plastica o qualsiasi altro genere di spazzatura ottiene in cambio "tagliandi verdi", coupon con cui si possono acquistare prodotti biologici dai produttori locali."E' geniale - dice una donna in coda per il baratto - perché spesso non sappiamo che fare con tutti questi rifiuti e non è responsabile buttare tutto".Il progetto va avanti da un anno e sta diventando sempre più popolare, ormai circa 2000 persone frequentano abitualmente il mercato e le code si fanno sempre più lunghe. "Molte persone vengono qui - dice Liliana Balcazar, rappresentante della municipalità - L'obiettivo del mercato è aiutare la gente a capire che anche la loro spazzatura ha valore. Certo non risolve il problema del riciclo che è molto più complesso e di mese in mese più grande".In Messico la produzione di rifiuti negli ultimi 15 anni è salita del 30%, numeri che evidentemente non possono essere scalfiti da un'iniziativa di dimensioni così ridotte. Resta comunque un tentativo ben riuscito di cambiare l'approccio culturale verso un problema complicato come quello dei rifiuti e del loro smaltimento.(Immagini Afp)