Chi l’ha detto che è difficile ridurre la pancetta? Il dottor Attilio Speciani, allergologo e immunologo clinico, ci spiega come ridurre il grasso addominale in 4 semplici mosse.Masticazione. Mangiare con calma, masticare ogni boccone lentamente assaporandolo a fondo non solo aiuta a digerire meglio, ma ci induce ad avvertire prima la sensazione di sazietà. Questo perché più dilatiamo il tempo dedicato all’atto del magiare più il nostro cervello mantiene il ricordo del pasto.Prima colazione. Molti di noi non hanno molto appetito la mattina, eppure fare un pasto adeguato entro un’ora dal risveglio ha un forte impatto sull’attivazione metabolica. Risale a qualche anno fa una ricerca dell’Università del Minnesota che ha messo in evidenza come i soggetti che fanno colazione saltuariamente abbiano maggiori probabilità di prendere peso mentre quelli che la fanno regolarmente siano significativamente più protetti contro i disturbi metabolici. Aperta la giornata con una colazione abbondante, l'apporto calorico dovrebbe poi essere ridotto progressivamente fino ad arrivare a una cena molto leggera. Composizione del piatto. La regola di composizione di ogni pasto della giornata, dalla colazione alla cena, è quella della equa ripartizione dei nutrienti. Se ad esempio introduciamo una fetta di pane, dovremo affiancarla a un apporto equivalente di proteine e di frutta o verdura. Dormire. Concedersi il giusto riposo aiuta a dimgrire. Durante il sonno infatti il nostro organismo non solo continua a bruciare calorie, ma si riduce anche l’attivazione del cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress, che favorisce il deposito di adipe.