Minneapolis (askanews) - Un memoriale per il leone Cecil. Fiori e animali di peluche sono stati posizionati davanti allo studio di Walter Palmer, il dentista americano, a Minneapolis, in Minnesota, che ha ucciso il leone più famoso dello Zimbabwe.L'uomo si è detto "dispiaciuto" e convinto che la battuta di caccia nella quale ha abbattuto l'animale fosse legale. La polizia dello Zimbabwe ha arrestato due persone per la morte di Cecil e vuole incriminare il dentista per bracconaggio. Il turista americano avrebbe pagato 50mila dollari per abbattere l'animale, ferito prima con arco e frecce, braccato per 40 ore e poi ucciso con un colpo di fucile. Cecil, 13 anni, noto per la sua criniera nera, era semi-addomesticato e una delle principali attrazioni turistiche del parco nazionale di Hwange.