Gaza, (TMNews) - Il valico di Rafah che segna la frontiera tra Gaza e l'Egitto ha riaperto dopo cinquanta giorni di chiusura. Ma resterà percorribile unicamente per tre giorni e solo per casi particolari. L'ingresso in Egitto sarà autorizzato per le persone che hanno bisogno di cure mediche o seguono studi in Egitto, per gli stranieri e i casi considerati come umanitari. Dopo tanta attesa finalmente si passa, ma la gente è stufa delle restrizioni."A nome di tutti i palestinesi domandiamo l'apertura del valico a tempo pieno", dice uno degli addetti alla frontiera. "Aspetto da due mesi e mezzo di poter andare in Egitto per curarmi", dice un uomo esasperato, mentre una signora (non è ancora riuscita a vedere il nipotino che è nato al Cairo. Da quando è stato destituito Mohammed Morsi e i Fratelli Musulmani sono stati messi al bando le relazioni fra Hamas ed Egitto si sono deteriorate. A subirne le conseguenze sono anche gli abitanti della Striscia di Gaza che si sentono sempre più isolati.(immagini Afp)