Varsavia (askanews) - "C'è bisogno di combattere l'odio a tutti i livelli". Lo ha affermato il premier Matteo Renzi durante la conferenza stampa a Varsavia, a margine del summit della Nato, ricordando i recenti episodi di violenza e intolleranza.

"A volte parte - spiega - dalle forme più banali, piccole, dei social, dal rifiuto dell'altro, e in alcuni casi arriva alla violenza vera e propria". "C'è l'odio di chi a Dacca uccide i nostri connazionali perché non sanno il Corano" ma anche "del

cecchino a Dallas e di chi, estremista, uccide un ragazzo di colore scappato da Boko Haram nelle Marche".