Roma (askanews) - "Se è reato sbloccare le opere pubbliche io sono quello che sta commettendo reato! Ma per la mia cultura giuridica commette reato chi infrange il codice non chi usa la legislazione, perciò continueremo a sbloccare opere pubbliche". Lo ha detto Matteo Renzi alla Direzione del Pd."Abbiamo rispetto per magistratura e gli chiedo di essere inflessibile con i ladri - ha aggiunto il premier - Noi saremo in prima fila perchè si faccia pulizia e a nome del Pd dico anche che, chi sostiene che il Pd abbia preso soldi o tangenti da gruppi petroliferi, ne risponderà nelle sedi giudiziarie competenti e ogni centesimo che avremo di risarcimento lo daremo ai circoli del Pd sul territorio".