Roma, (askanews) - "Sembra riduttiva la questione delle sanzioni: c'è un problema molto più grande che riguarda il rapporto tra l'Europa e la Russia, tra la comunità internazionale e la Russia. Noi stiamo lavorando per costruire ponti, dirlo qui sembra troppo facile, visto che siamo ai piedi di un ponte straordinario": lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, in visita a un cantiere di Astaldi a San Pietroburgo, rispondendo a una domanda sulle sanzioni economiche dell'Ue contro la Russia.

"Questo è l'obiettivo dell'Italia - ha aggiunto - l'Italia pensa che occorra il dialogo non la chiusura, occorrano le occasioni di incontro, non lontananza e da questo punto di vista trovo importante che ci sia questo appuntamento di San Pietroburgo e che il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker sia venuto a San Pietroburgo e che si riaffermino le ragioni che ci uniscono, che sono più di quelle che ci dividono".