Milano, 9 giu. (askanews) - Pronti al dialogo sulla riforma della scuola, ma all'Italia serve un partito che smetta di discutere al suo interno. Matteo Renzi dalla direzione del partito si è rivolto direttamente alla minoranza del Pd per richiamare all'unità: sì al confronto, ma "basta diktat", ha detto. "Le polemiche interne ci hanno impedito di raccontare di un partito che sta cambiando l'Italia".Sulla scuola si può ancora discutere ma bisogna andare avanti con le riforme, ha ribadito. "Io non ho un problema sui numeri, se vogliamo approvare la riforma della scuola si approva domattina anche a costo di spaccare il Pd, ma lo riterrei un errore politico".Nel suo lungo intervento, durato un'ora e mezza, Renzi ha fatto anche una riflessione sui risultati delle Regionali, ritenuti buoni nonostante i "campanelli d'allarme".