Roma (askanews) - "Ho chiesto al parlamento di approvare in tempo la riforma per fare rinnovo del Cda Rai ma abbiamo scelto di non fare un decreto legge perché sarebbe sembrato lesivo di prerogative di Parlamento. L'iter normale purtroppo non è arrivato a conclusione e siamo in prorogatio da mesi. Siamo al 31 di luglio, sette mesi dopo, ed è giusto che si possa avere un nuovo Cda". Così il premier Matteo Renzi ha risposto ad una domanda sul nuovo Consiglio di amministrazione della Rai.