Roma (askanews) - "Dobbiamo dire che la Ue è nata per abbattere i muri, non per costruirli. Nella nostra carta d'identità c'è scritto che di professione i muri li abbattiamo,non siamo quelli che li costruiscono. E se alcuni Paesi sono inEuropa e sono stati aiutati dall'Europa, è dovuto al fatto che ilmuro è andato giù, e che l'Europa è un orizzonte, non unconfine". Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi,incontrando a Palazzo Chigi il primo ministro del Granducato diLussemburgo Xavier Bettel, con un chiaro riferimento ai Paesidell'est e in particolare all'Ungheria.