Roma (TMNews) - Un Matteo Renzi in versione europeista si è presentato sul palco del congresso del Partito socialista europeo a Roma. Dopo aver citato John Fitzgerald Kennedy, il premier indicato la sfida per il Vecchio continente."La nostra Luna - ha detto Renzi - non è una conquista spaziale, è l'idea che in un momento di terribile spread non economico, ma tra le ambizioni dei politici e la vita quotidiana dei cittadini, il piccolo artigiano sappia che l'Europa non è la causa dei suoi problemi, ma il luogo della sua risoluzione. Che la famiglia sappia che l'Europa non è un insieme di burocrati, ma un luogo con un'anima".Un altro aspetto su cui Renzi ha insistito molto è stato quello della necessità di puntare sull'educazione. "La sfida dell'education - ha aggiunto - la sfida dell'innovazione e dell'attenzione alla scuola e all'università e alla ricerca come luogo nel quale si costruisce l'Europa sociale, che è condizione e non figlia dell'Europa economica".Il congresso romano del Pse ha inoltre visto l'elezione di Martin Schulz a candidato alla presidenza della Commissione Ue.