Roma (askanews) - "Noi siamo a un bivio: possiamo guardare ciò che ha l'Italia e lavorare in modo tenace e determinante. Se lo facciamo le cose cambiano e l'Italia riparte. Purchè l'Italia smetta di piangersi addosso". Lo ha detto il premier Matteo Renzi, alla firma del protocollo di lavoro con Banca Intesa per il credito al settore agroalimentare. Renzi ha ricordato che "un anno fa il pil era -0,4%, oggi è +0,8-0,9%, quello che sarà"."Se un anno fa avessimo mollato su riforme, Jobs act e su Expo, oggi l'Italia sarebbe messa peggio. Non abbiamo mollato allora e non molliamo ora che le cose vanno meglio. Ma le cose non vanno bene, vanno meglio e noi del meglio non ci accontentiamo", ha aggiunto Renzi.