Milano (TMNews) - "Ha senso arrivare al 2018 solo se c'èil senso di un cambiamento radicale". Lo ha detto il premierMatteo Renzi, nel suo discorso in Senato per la fiducia. "Usciamo dal coro della lamentazione, immaginiamo un persorso concreto, diamoci delle scadenze". Ad esempio, "questo consente di arrivare al 1 luglio, con l'appuntamento del semestre europeo, dando un valore non formale ma sostanziale a quell'appuntamento". "Avrei preferito che questo passaggio fossestato preceduto da un chiaro mandato elettorale, sappiamo comesono andate le elezioni".