Roma, (askanews) - "Il G7 si terrà il 26 e 27 maggio 2017 è già stata definita la data. Sarà un appuntamento importante, il primo con il nuovo o la nuova presidente degli Usa, immediatamente dopo le elezioni francesi e prima di quelle tedesche. Sicuramente sarà in Sicilia, la nostra proposta sarà Taormina, vedremo se da un punto di vista logistico si potrà fare. Altrimenti la Sicilia ha altri luoghi". Lo ha detto il premier Matteo Renzi, dal G7 in Giappone, spiegando che "non è una polemica con altri territori. Voglio essere chiaro: credo fosse un dovere morale ospitarlo al Sud intanto per dare un segnale e state vedendo quanto stiamo investendo al Sud, e la Sicilia luogo ideale per tenere insieme cultura e accoglienza".

L'Italia, questo "grande paese ora tornato stabile, ha più voce in capitolo" nel consesso internazionale. La scelta della Sicilia per ospitare il prossimo anno il G7 "prima che una scelta politica è una scelta culturale".