Washington (TMNews) - Mentre il Corriere della Sera e Diego Della Valle lo criticano, il presidente del Consiglio Matteo Renzi consolida la propria intesa con Sergio Marchionne. Visitando il quartier generale di Fiat Chrysler nel Michigan, il premier ha parlato ai lavoratori."Fiat e Chrysler - ha detto - non stavano benissimo, hanno avuto bisogno di ripensare se stesse, ma oggi rappresentano una straordinaria opportunità per voi che ci lavorate, per i clienti, ma anche per le donne e gli uomini che guardano ai risultati di un'azienda come a un bellissimo esempio di come si può guardare al domani con un po' più di coraggio".Marchionne, dal canto suo, ha parlato dei cambiamenti in FCA e del parallelismo con la politica."Sembra per uno strano caso del destino - ha detto il manager - che anche l'Italia stia iniziando un corso nuovo, dove, dopo mezzo secolo di immobilismo vedo finalmente un vento diverso".E Renzi ha subito colto l'assist per tornare a parlare di futuro."Noi - ha chiosato il premier - potremmo fare una cosa ancora più bella e più grande, dare per i nostri figli la sensazione, la consapevolezza e la certezza che il futuro che ci aspetta non è un futuro di paura".