Roma, (askanews) - Quelli del Partito democratico "non sono come quelli che godono delle disgrazie altrui" e quindi "sono sinceramente dispiaciuto di quello che avviene a Roma" in queste ora. E' per questo che "da presidente del Consiglio confermo la mia disponibilità a lavorare con la Raggi". Lo ha detto Matteo Renzi, dalla Festa dell'Unità di Reggio Emilia.

"Sinceramente sono dispiaciuto di quello che avviene a Roma. Se la loro reazione contro di noi è stata quella della superficialità, dell'attacco gratuito e talvolta vile, dell'insulto e della polemica demagogica, noi non dobbiamo scendere al loro livello".

"Noi siamo dispiaciuti per la città di Roma - ha aggiunto -, confermo la mia disponibilità da presidente del Consiglio a lavorare con Raggi. Noi non siamo come gli altri, come quelli che godono delle disgrazie altrui".

Questa sera "molti vorrebbero parlare di politica", ma "quello che accade a Roma non è politica, non ne parliamo".