Parigi (askanews) - "Ma se le opposizoni in tutti i passaggi della vita parlamentare scelgono la strada dell'ostruzionismo è un loro diritto, ma lo strumento naturale diventa fatalmente il decreto legge". Così Matteo Renzi, in conferenza stampa da Parigi al termine del vertice Francia-Italia."Le modalità con cui si fanno le leggi in Italia sono disciplinate dalla Costituzione. Facciamo decreti legge quando ci sono le caratteristiche di necessità e urgenza. Se le opposizioni fanno ostruzionismo una volta è comprensibile, due volte è comprensibile, tre volte è un po' meno comprensibile", ha aggiunto.