Palermo, (TMNews) - Urlano "buffone" e fischiano ferocemente all'arrivo del presidente del Consiglio, Matteo Renzi alla scuola "Don Puglisi" di Brancaccio. I manifestanti, lavoratori precari e disoccupati, sono confinati oltre le transenne a un centinaio di metri dalla scuola.A protestare, un centinaio di persone, tra operai edili disoccupati e dipendenti del Call center Accentur. Ci sono anche gruppi di precari della scuola che chiedono di essere stabilizzati e vincitori del concorso del 2012, che attendono l'immissione in ruolo.I manifestanti hanno esposto cartelloni per rivendicare i diritti e chiedere al premier più "attenzione verso i problemi del lavoro".