Roma (askanews) - Il clima deve diventare una priorità politica per l'Italia e l'Europa. Il premier Matteo Renzi intervenendo agli "Stati generali sui cambiamenti climatici e la difesa del territorio" che si sono svolti a Roma ha descritto i sei mesi che mancano alla conferenza mondiale di Parigi come un'occasione da non sprecare. Un impegno che va condiviso fra tutti gli Stati. "Utilizziamo questi sei mesi per tentare di dire che questa è una priorità italiana, cerchiamo di non sciuparla, cerchiamo di non buttare via questi sei mesi che abbiamo di fronte a noi".In questi sei mesi "tutti i giorni, in tutti i settori, si faccia un passettino in avanti - ha detto il premier - dalla costruzione delle nuove scuole, nella realizzazione delle opere pubbliche, nelle smart cities". "Parigi è il luogo nel quale nei prossimi sei mesi si gioca una partita chiave per il futuro del nostro Paese, del nostro Pianeta, dell'idea stessa di politica, non sprechiamo quest'occasione".