Milano (TMNews) - Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha detto che "chi rimane fermo alla nostalgia non va da nessuna parte, mentre chi riesce a innovare costruisce dei pezzi del domani". E' un passaggio del suo breve intervento al Politecnico di Milano nel quale ha parlato, affiancato dal primo ministro cinese Li Keqiang, della collaborazione tra Italia e Cina. "Mi auguro che la nostra partnership continui all'insegna dell'innovazione e dalla valorizzazione del capitale umano". "Non è facile per Italia e Cina immaginare il futuro senza fare riferimento al passato grandioso che ci accomuna. Abbiamo la forza della nostra tradizione e della cultura. In alcuni casi sembra che questo grande passato un po ci freni, ci blocchi, qui invece, nel cuore del Politecnico, respiriamo il futuro" ha proseguito il premier Renzi al fianco dell'omologo cinese Li Keqiang.