Roma (TMNews) - Matteo Renzi replica con parole dure alle critiche di Susanna Camusso sui progetti del Goveno in materia di diritto del lavoro. Alla segretaria della Cgil che lo ha paragonato alla storica leader dei conservatori inglesi Margaret Thatcher, il presidente del Consiglio ha risposto chiamando in causa le responsabilità dei sindacati che hanno "contribuito" all'espandersi del precariato, "preoccupandosi soltanto dei diritti di alcuni e non dei diritti di tutti"."A quei sindacati che vogliono contestarci, io non chiedo - ha detto il capo del Governo in un video caricato su Youtube - di darci almeno il tempo di presentare le proposte, prima di fare le polemiche, ma chiedo dove eravate in questi anni quando si è prodotta la più grande ingiustizia che ha l'Italia, l'ingiustizia tra chi il lavoro ce l'ha e chi il lavoro non ce l'ha, tra chi ce l'ha a tempo indeterminato e chi è precario, e soprattutto tra chi no può neanche pensare a costruirsi un progetto di vita perché si è pensato a difendere soltanto le battaglie ideologiche e non i problemi concreti della gente".