Shangai, Cina (askanews) - Non si sono fatte attendere le ripercussioni sui mercati a seguito del voto greco al referendum, chiesto dal governo ellenico sulla proposta avanzata dai creditori internazionali, e che ha visto un trionfo imprevisto, per numeri e consistenza, del fronte del no.Le Borse asiatiche hanno aperto in netto ribasso. Hong Kong cede il 3,73%, seguita dalla Borsa malese, in ribasso dell'1,30%. Male anche la piazza australiana, giù dell'1,43%. Bene invece la Borsa cinese con Shanghai che guadagna il 2,16%.Partenza in forte calo anche per le Borse europee dopo il no greco alle proposte dei creditori per la ripresa del piano di aiuti finanziari. Francoforte perde l'1,67%, mentre Parigi cede l'1,76%. Giù anche Londra, in ribasso dello 0,93%. Male infine Madrid, in calo dell'1,66%.Sulla scia del trend al ribasso anche l'avvio di Piazza Affari, in forte calo: l'Ftse Mib cede il 2,79%, mentre l'Ftse All Share perde il 2,70%.(Immagini Afp)