Genova (askanews) - "Più si discuterà nel merito della riforma costituzionale più i sondaggi miglioreranno". Lo ha affermato questa sera a Genova il vice segretario nazionale del Pd, Lorenzo Guerini, parlando con i giornalisti dei sondaggi

sull'esito del referendum.

"Sono sondaggi controversi -ha sottolineato il vice segretario del Pd- che danno l'idea di un certo equilibrio tra sì e no e soprattutto danno l'idea di una forte indecisione ancora presente negli italiani. Sta a noi -ha aggiunto Guerini- spiegare le ragioni della riforma e convincere gli italiani ad andare a votare e votare sì".

"Mi auguro -ha dichiarato il vice segretario nazionale del Pd- che l'appuntamento referendario possa servire per unire il Paese e non per dividerlo ma per poterlo fare bisogna avere toni civili nel confronto, bisogna spiegare quale sia il merito che è in gioco e non assegnare al referendum significati che non ha. Il 4 dicembre -ha concluso Guerini- non sarà il congresso del Pd né un voto su Renzi".