In questo nuovo appuntamento con Pop Style, le interviste di Radio24, Marta Cagnola incontra Red Canzian. «Con “Testimone del tempo” riparto dalle origini: quando uno deve iniziare un viaggio fa la scorta e mette in valigia le cose che gli appartengono di più e che l'hanno fatto crescere. La grande scuola dei Pooh, il rock, la musica prog, i Beatles, tutto quello che mi ha fatto innamorare di questo mestiere». Red esce da un Festival di Sanremo sorprendente in cui ha conquistato tutti con un'energia giovanissima. E si concede di sognare. «Io ho un'idea di un Sanremo, di come vorrei farlo io: dedicare molto più spazio a ogni artista, farlo cantare non per cinque sere, ma per una sera sola e poi l'ultima, ma per quindici, venti minuti: e così far capire realmente chi è, a che punto della sua vita, della sua carriera è arrivato, insomma un sipario artistico forte»