Kiev (TMNews) - Sono cominciate le operazioni di recupero dei corpi delle vittime del disastro aereo in Ucraina. Quasi 200 salme sono state rimosse e trasportate da Torez, località a pochi chilometri dall'area in cui è precipitato l'aereo, fino a Donetsk. L'operazione si è svolta senza incidenti grazie ad un accordo raggiunto fra separatisti filorussi e governo di Kiev che hanno permesso l'intervento su cui hanno vigilato gli uomini dell'Osce. In tutto a bordo dell'aereo della Malaysia Airlines partito da Amsterdam e diretto a Kuala Lumpur, abbattuto probabilmente da un missile, c'erano 298 persone per la maggior parte olandesi. Resta altissima la tensione per una tragedia di cui continuano ad incolparsi a vicenda separtisti e governo ucraino; le voci che si si rincorrono riguardo a sciacalli in azione nell'area del disastro e tentativi di nascondere o manomettere prove non fanno che aumentare la collera dei paesi più coinvolti, Olanda in testa.Intanto l'ambasciatore ucraino a Roma Yevhen Perelygin ha chiesto l'intervento dell'Europa, invitando l'Italia ha convocare un Consiglio europeo d'emergenza.(Immagini Afp)