Genova, (askanews) - Quattro pregiudicati laziali specializzati nelle rapine in banca con la cosiddetta tecnica del buco sono stati arrestati dai carabinieri di Genova a Roma, Monza e Frosinone su disposizione della Procura del capoluogo ligure.Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i quattro, che avrebbero commesso tre rapine a Genova e altri colpi in varie città del Nord Italia, entravano negli istituti di credito armati e travisati durante l'orario di chiusura pomeridiano attraverso un foro realizzato nei giorni precedenti sotto il pavimento o in una parete e, dopo aver legato direttore e dipendenti, si impossessavano del denaro custodito negli armadi corazzati.In manette sono finiti anche due pericolosi latitanti sottrattisi alla cattura nel 2011 e nel 2013, che dovevano scontare pene di 4 e 6 anni per rapina e riciclaggio.