Roma, (askanews) - Due malviventi che hanno messo a segno tre rapine in quindici giorni nei supermercati di Roma sono stati arrestati dalla polizia. Uno dei due è stato riconosciuto dagli agenti del commissariato di Monteverde grazie al tatuaggio del Colosseo sul collo.

Partendo dalle immagini di video sorveglianza gli investigatori hanno studiato il modus operandi dei rapinatori: in tutti e tre i casi, uno di loro indossava gli stessi abiti e, pistola in pugno, minacciava il dipendente di turno facendosi consegnare l incasso.

Ascoltando i cassieri è stato tracciato l'identikit dei due responsabili: l uomo con la pistola aveva due vistosi tatuaggi, uno dei quali, sul collo, raffigurante il Colosseo, dettaglio risultato molto importante.

I due rapinatori sono entrambi romani, rispettivamente di 46 e 42 anni.