Milano, 19 ott. (askanews) - Domenica 8 ottobre 2017, accerchiarono in piena notte a Roma due turisti coreani e, dopo averli aggrediti, li rapinarono indisturbati. Alcuni dei 5 responsabili, tre cittadini romeni, sono stati però identificati e arrestati dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro.

Le vittime, un 27enne e una 29enne della Corea del Sud, derubate di smartphone, orologi, braccialetto in oro e contanti, avevano richiesto aiuto al 112. I carabinieri dopo aver prestato loro soccorso hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona accertando che i 5 malviventi avevano seguito la coppia a lungo prima di rapinarla nel punto più buio e solitario della via. Ricostruito l'identikit del branco, i militari durante un pattugliamento in zona Termini ne hanno riconosciuto tre che indossavano gli stessi indumenti utilizzati durante la rapina.

Portati in caserma, dove hanno anche opposto resistenza danneggiando alcuni arredi, i tre connazionali, di 20, 34 e 38 anni, sono stati sottoposti a fermo per rapina aggravata in concorso, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato e portati nel carcere di Regina Coeli.