Parigi (askanews) - L'aviazione francese ha intensificato i raid aerei sulle postazioni dei milizianidell'Isis a Raqqa, nel Nord della Siria, in risposta agli attentati di Parigi. Ma il lavoro di preparazione è cominciato già qualche settimana, prima delle stragi."Sugli obiettivi presi di mira abbiamo lavorato per settimane, coordinandoci e incrociando informazioni per proporli poi al presidente della Repubblica", ha dichiarato il controammiraglio Antoine Beaussant, comandante delle forze francesi impegnate nell'operazione militare denominata Chammal che vede la Francia impegnata contro l'Isis.E verso il Mediterraneo orientale si sta dirigendo anche la portaerei Charles-de-Gaulle. Hollande vuole che sia quanto più vicina al teatro siriano per "triplicare le capacità d'azione" dei caccia di Parigi. "Oggi sarà impiegata nel Mediterraneo orientale, ma bastano pochi giorni per spostarla nel Golfo Persico", ha spiegato il capo dell'operazione Chammal, inaugurata il 14 settembre del 2014."Continueremo a combattere con determinazione. Oggi abbiamo intensificato la lotta, abbiamo bombardato negli ultimi giorni, ma niente di nuovo, siamo impegnati con determinazione da molti mesi", ha concluso il controammiraglio Beaussant.