Santa Croce Camerina (Ragusa) (askanews) - Veronica Panarello, la madre di Loris Stival, il bambino ucciso sabato 29 ottobre a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa, accompagnata dal suo avvocato, Francesco Villardita, è stata portata negli uffici della Questura del capoluogo ibleo, che ha lasciato solo nel tardo pomeriggio di giovedì 4 dicembre.La donna era in auto con il legale, distesa sul sedile posteriore per sfuggire ai flash dei numerosi giornalisti presenti sul posto.Nel pomeriggio la mamma della piccola vittima ha ricostruito con gli esperti della scientifica il percorso che ha detto di avere fatto sabato mattina, ma che le videocamere di sorveglianza sembrerebbero smentire. Al momento la donna non risulterebbe indagata dalla Procura di Ragusa.