Roma, (askanews) - "Mafia Capitale ha messo in luce per esempio che gli appalti sul sociale venivano sfruttati da alcune cooperative senza scrupoli per fare soldi attraverso una serie di affidamenti diretti, procedure senza gare pubbliche. Per combattere questo sistema bisogna fare le gare, seguire la legge: così si evitano e si spezzano tutti quei legami che fino a oggi hanno inquinato la vita politica e amministrativa di questa città". Lo ha dichiarato la candidata a sindaco di Roma, del Movimento 5 Stelle, Virginia Raggi, parlando di Mafia Capitale alla vigilia delle elezioni amministrative del 5 giugno.

E sulla sua ricetta per Roma, qualora diventasse sindaco, Raggi ha spiegato: "Bisogna utilizzare bene i soldi che l'amministrazione già ha. Noi eravamo all'opposizione e abbiamo presieduto la commissione revisione della spesa, spending review, e in due anni e mezzo abbiamo individuato circa un miliardo e 200 milioni di euro di sprechi l'anno, bisogna ripartire da quelli per recuperare risorse".