Perugia (TMNews) - La fotografia ha fatto rapidamente il giro del Web: Raffaele Sollecito, condannato a 25 anni nella ripetizione del processo di secondo grado per l'omicidio di Meredith Kercher, mostra alla nuova fidanzata la casa di via della Pergola a Perugia dove la ragazza inglese è stata uccisa. Un'uscita, quella del giovane barese in Umbria, che ha subito suscitato polemiche e rabbia. Il padre del ragazzo, però, lo difende parlando del desiderio di Sollecito di condividere con la sua compagna il dramma dell'accusa di omicidio. Ma Perugia resta comunque scossa.