Roma (TMNews) - Anche dalla terza votazione alla Camera non emerge il nome del nuovo Presidente della Repubblica: il terzo scrutinio, l'ultimo nel quale è necessaria la maggioranza dei 2/3, dunque 672 voti a favore, per scegliere il Capo dello Stato, non ha prodotto risultati. Il più votato è stato Stefano Rodotà con 250 voti, seguito da D'Alema con 34, Prodi con 22, Napolitano con 12 e Cancellieri con 9, mentre sono 465 le schede bianche e 47 le nulle. Alle 15.30 si passa alla quarta votazione, dove per eleggere il Presidente basta la maggioranza assoluta dei voti.