Roma, (askanews) - Al quarto scrutinio Forza Italia sta valutando se votare scheda bianca o astenersi dal voto. Lo ha annunciato Maurizio Gasparri (FI), vicepresidente del Senato."Renzi ha posto un nome secco, mettendo Forza Italia in una condizione di non poter accettare queste modalità. Stiamo valutando - ha detto - se domani confermare, come già detto, la scheda bianca oppure se non partecipare al voto. Perchè nelle votazioni a scrutinio segreto ci sono sia i franchi tiratori, che sono quelli che dovrebbero votare il proprio candidato e lo tradiscono nel segreto dell'urna, ma ci sono anche i franchi soccorritori, quelli che non dovendolo votare si commuovono e lo votano. Non partecipando abbiamo invece una posizione trasparente. Non sarebbe una scelta irrispettosa nei confronti del presidente eletto, ma è un atto di chiarezza. E' un metodo per rendere chiaro e coeso l'atteggiamento del nostro partito".Sull'astensione del ministro Angelino Alfano, Gasparri ha commentato così: "Dobbiamo ancora discutere all'interno di Forza Italia e con Area popolare (Ncd e Udc, ndr). Ben comprendo che chi svolge ruoli istituzionali, come Alfano, è un atteggiamento che potrebbe essere problematico. Ma non è un atteggiamento di disprezzo per le regole, bensì un modo per rendere più chiara la maggioranza che eleggerà il nuovo presidente".