Roma, 31 gen. (askanews) - Gianni Cuperlo, della minoranza PD, commenta l'elezione a presidente della Repubblica di Sergio Mattarella ammettendo che si tratta di un trionfo di Matteo Renzi. "Non c'è dubbio che il presidente del Consiglio ha affrontato questo passaggio con la capacità di tenere unito il suo partito anche se la priorità, prima ancora di tenere unito il Pd, era garantire una successione a Giorgio Napolitano che fosse autorevole ed adeguata ad interpretare il ruolo di capo dello Stato e credo che la scelta di Sergio Mattarella sia la conferma di questo obbiettivo" ha detto Cuperlo. "Guardi, oggi non è che vince o perde la maggioranza o la minoranza del Pd, un leader o un altro; è qualcosa nell'interesse della nostra democrazia. Io ho votato con assoluta convinzione Sergio Mattarella, penso sarà il presidente di tutti gli italiani e garantirà l'unità della nazionae, il rispetto della Costituzione, l'equilibrio fra i poteri dello Stato, l'etica pubblica. Non mi chiedete le dinamiche degli altri partiti però, faccio già fatica a capire le dinamiche del mio..."